Presepe Vivente 2013

Categoria: Reportage Pubblicato: Giovedì, 17 Gennaio 2013 Scritto da Vincenzo Ricciarello

Testo e Foto di Vincenzo Ricciarello

Avete voglia di fare un bel viaggio?
Passeggiare per i vialetti di un caratteristico mercato orientale assaggiando i piatti tipici della località dove vi siete recati?
Avete voglia di andare all’ estero ma non avete la possibilità di farlo?

Bene prepariamo le valigie e partiamo per la Palestina… di “2000 anni fa”.

Questa Palestina possiamo trovarla a ridosso di una delle vie storiche della capitale italiana; la Via Appia antica.
Il Gruppo Storico Romano, una associazione di rievocazione storica (I sec d.C.), organizza da molti anni un particolare “Presepe Vivente”.
Certo, possiamo trovare elementi classici del presepe come San Giuseppe, la Madonna, ci sono i tre Re Magi ed ovviamente Gesù bambino.
Ma ci potremmo anche trovare schiavi che vengono venduti dai loro padroni, macellai che vendono le loro carni, locande con i loro locandieri, artigiani, vinai....e molto altro!

È un Presepe interattivo nel senso più classico del termine; il visitatore può, oltre che visitarlo, anche interagire con i personaggi che lo compongono, può assaggiare le specialità dell’epoca e bere dell’ottimo “Mulsum”.

Come accade in tutti i mercati, sia antichi che moderni, le merci andranno pagate con la moneta corrente...gli euro?  Nemmeno per sogno il pagamento dovrà essere effettuato in sesterzi!! Ma dove possiamo trovare tali monete nel 2013? Nessun problema, ci dovremmo recare nella banca del villaggio e dei solerti banchieri provvederanno a cambiare euro con sesterzi. Le luci tenui delle lanterne, nebbia e neve aumenterà la suggestione che il visitatore vivrà in questo villaggio del passato e per ricordare che comunque l’atmosfera è natalizia il coro “AEterna Roma” intonerà melodie appropriate.

All’improvviso vediamo le ali di folla che si aprono per far passare tre personaggi che con i loro doni sia avvicinano alla capanna del Messia: I Magi Giuseppe e Maria con un cenno accolgono i Magi che da loro si sono recati con tre doni: ORO, INCENSO e MIRRA.