RIFLESSIFOTOGRAFICI

Semplicemente fotografare

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Prove sul Campo Prove corpi macchina 4 passi con: Fujinon XF 14mm f/2.8 R

4 passi con: Fujinon XF 14mm f/2.8 R

Testo e Foto di Max Angeloni

Iniziamo a parlare di angolo di campo equivalente. Giusto per non fare confusione. 21mm sono una focale molto particolare.
Specialistica e generica allo stesso tempo.

Il numero dei fotografi che utilizzano con massimo profitto questa tipologia di obiettivo è molto alto.
Personalmente preferisco le focali comprese tra i 28mm e gli 85mm. Sotto mi inquadro le scarpe. Sopra mi porta troppo lontano dal soggetto.

 

Ma l’occasione era troppo ghiotta per farsela sfuggire. Occasione per montare sulla X-Pro1 il nuovissimo Fujinon XF 14mm R, uscire di casa e fare quattro passi nel cuore della citta Eterna.
Quattro passi in attesa della recensione dettagliata che l’amico Donato Chirulli sta preparando. 
Ma cosa comporta fotografare con una focale così ampia e cosa offre il Fujinon per ingolosire i possibili utenti?

In realtà la vera novità è un aspetto vecchio come la fotografia. La possibilità di andare in giro sfruttando le potenzialità dell’iperfocale.

La presenza della scala delle distanze accoppiata alla copertura di campo dei diaframmi permette di fissare in manuale il punto compreso tra l’infinito e la distanza minima di messa a fuoco coperta dal diaframma scelto. 
Quindi impostato il diaframma sul Fujinon 14mm a f/8 possiamo ottenere un’area a fuoco compresa tra l’infinito e 1 metro. 
Siamo pronti.

 

L'obiettivo, osservando il file aperto e salvato con Lightroom 4 con il controllo della distorsione disattivato, contiene bene il fenomeno della distorsione. Ovviamente le linee non sono tirate con riga e squadra ma consideriamo sempre che stiamo parlando di un 14mm.

Tempi impostati a 1/250, auto Iso, messa a fuoco “bloccata”  e via… punta e scatta. 
Quattro passi non bastano per entrare in simbiosi con un obiettivo. Ma bastano per capire la coerenza che ha contraddistinto i Fujinon presentati fino ad oggi si ritrova anche in questo “21”mm.
Certo, molti aspetti andranno approfonditi, e poche parole, così come pochi scatti, non daranno risposte ai sostenitori delle geometrie perfette e della nitidezza degli angoli estremi del fotogramma.

Ma una passeggiata è una passeggiata. È come uscire a prendere un gelato la prima volta con una ragazza.
Si cerca di non esagerare per non fare brutte figure e si cerca di capire se può scattare quel feeling che consentirà a quel primo gelato di non essere anche… l’ultimo.

 

Per determinare i reali valori della distorsione bisognerebbe fotografare perpendicolarmente una superficie piana. In ogni caso, gli esempi "reali",
anche se realizzati con inquadrature "audaci" offrono ugualmente un termine di paragone o valutazione.

 

Se si fosse trattato del (prossimo) Fujinon 23 f/1.4 (angolo di campo equivalente al 35mm) per me le cose sarebbero differenti.
Sarei stato subito sfrontato e diretto. Ma con il 14 mm devo andare con calma.
Devo scoprire come riempire quella scena cosi ampia che si presenta nel mirino.
Devo tenere dritte le linee in considerazione dell’eventuale distorsione.
Devo correggere l’esposizione per le molteplici situazioni di illuminazione che mi ritrovo nel fotogramma.

 

Buona la resistenza al controluce. D'obbligo con focali cosi estreme l'utilizzo del paraluce.
Paraluce che è lo stesso del Fujinon 18-55.

Scattando con l'ausilio dell'iper focale la nostra fotografia da passeggio non potrà che trarne beneficio.
Impostando il diaframma a valori sufficientemente chiusi e fissando i tempi ad una velocità di sicurezza,
sarà la funzione "auto Iso" delegata a trovare la giusta sensibilità in base all'esposizione corretta.

Mi sarebbe piaciuto utilizzarlo nella calca di una manifestazione.
Mi sarebbe piaciuto sfruttarlo con perfette condizioni di luce per riprendere paesaggi mozzafiato.
Mi sarebbe piaciuto buttarmi nuovamente nei vicoli di Napoli per dare nuova prospettiva ai luoghi che tante volte ho fotografato.

Ma l’ho detto… sono solo 4 passi. E per le cose più impegnative ci vuole un po’ più di tempo.

 

 

 

Menu Principale

Fotografare

Calendario

Non ci sono eventi al momento.

Statistiche

Tot. visite contenuti : 720239

Login